L’evento di beneficenza più elegante del mondo delle motociclette, si è tenuto il 23 maggio scorso in più di 600 città, tra cui Milano. Ogni anno il Distinguished Gentleman’s Ride si tiene nello stesso giorno e ad oggi conta 107 paesi partecipanti. La regola è una: indossa il vestito più elegante che hai e porta in giro la tua moto, specie se vintage. 

Atteso da centinaia di gentiluomini ogni anno, il Distinguished Gentleman’s Ride è famoso per l’abbigliamento dei rider. Vestiti di tutto punto con abiti a quadri, cappelli eleganti, baffi e occhiali. Dress code non solo per i rider ma anche per le motociclette, in stile classico, vecchie riadattate o nuove

Distinguished gentleman's ride_locandina

Cos’è il Distinguished Gentleman’s Ride

Il DGR ha compiuto 10 anni, e per chi non ne avesse mai sentito parlare, è un evento nato a Sidney, in Australia. L’idea di Mark Hawwa era di riunire i motociclisti in una corsa a tema, tutti vestiti eleganti, anche per sdoganare un po’ lo stereotipo del motociclista. La cosa ebbe successo e per gli anni futuri si pensò di utilizzare la corsa per raccogliere fondi per supportare la salute maschile. La partnership tra il Distinguished Gentleman’s Ride e l’associazione Movember inizia nel 2016. Fino ad oggi sono stati destinati più di 27 milioni di dollari in favore delle iniziative dell’associazione per la promozione della salute maschile.

Movember si occupa di finanziare la ricerca contro il cancro alla prostata e al testicolo e i disturbi della sfera psichica, in particolare i disturbi depressivi e il suicidio. Non solo soldi, l’associazione si promuove lo scopo di sensibilizzare uomini e donne riguardo tali problematiche che spesso vengono percepite con un sentimento di vergogna da parte di chi ne soffre, ritardando la diagnosi. Offre materiale di supporto e consigli per chi vive accanto a persone che potrebbero soffrire di tali disturbi.

https://www.movember.com/

Movember_Distinguished Gentlemans Ride

Come partecipare al DGR

Per partecipare al Distinguished Gentleman’s Ride è sufficiente iscriversi sul sito e donare una quota, anche minima (si parte da 20$). Inoltre, ogni iscritto può aumentare la sua donazione grazie ad un link personalizzato da condividere con amici e parenti.

Fino al 2019, l’evento veniva organizzato scegliendo un punto di incontro segreto (di cui si veniva a conoscenza solo il giorno prima tramite mail). Da qui partiva un giro in moto che attraversava tutta la città fino ad un punto finale dove si festeggiava tutti insieme. Purtroppo dal 2020 la corsa ha subíto le restrizioni imposte dal Covid19.

Nel 2021 l’evento si è tenuto lo stesso, ma seguendo diverse modalità a seconda delle restrizioni imposte dal paese ospitante.

  1. Ride Solo Ride: ogni partecipante va in moto autonomamente, non c’è un giro predefinito, non è consentito incontrarsi prima e dopo il giro per evitare aggregamenti; al massimo si può andare in giro con il proprio gruppetto di amici.
  2. Route-only Ride: in questo caso viene preparato un giro specifico da seguire che ogni rider deve effettuare senza aggregamenti nel punto iniziale o finale.
  3. Normal covid safe ride: la corsa è possibile secondo le classiche modalità ma è necessaeio comunque rispettare le procedure covid (distanziamento e mascherine obbligatorie)

Nella maggior parte dei paesi la modalità suggerita è stata ‘Ride Solo Ride’ e la condivisione è avvenuta sopratutto tramite social con l’immancabile #gentlemansride.

Per vedere tutte le foto, qui l’account ufficiale @gentlemansride 

gentlemansride_milano
gentlemansride_milano
gentlemansride_milano
gentlemansride_milano

Il Distinguished Gentleman’s Ride a Milano

Da 8 anni lo sponsor ufficiale del Distinguished Gentleman’s Ride è Triumph, che mette in palio delle moto dedicate all’evento per i donatori che riescono a raggiungere le cifre più alte. A Milano è stato allestito il backwall ufficiale per le foto nella concessionaria Triumph di V. Eugenio Brizi. Questo ha permesso di respirare vagamente l’aria del raduno mantenendo le distanze e le mascherine.

Le moto presenti sono soprattutto vintage, cafe racer, classiche. Tutte hanno il loro stile, molto personalizzate come i loro conducenti. C’è chi si diverte ad associare i calzini, a quadri, con i dettagli sul serbatoio. Gli outfit dei biker sono perfetti, abito, panciotto, scarpa classica e cravatta. Il tutto crea un’atmosfera d’altri tempi, come se all’improvviso fossimo trasportati nell’Inghilterra degli anni ’30. Il dettaglio fa la differenza.

Dalla concessionaria, in piccoli gruppi si è partiti per la Ride in solitaria. Attraversando le vie principali della città si arriva fino alla tappa obbligata davanti al Duomo per le foto di rito.

Quando partecipo ad eventi simili, sento un grande senso di appartenenza. Si viaggia spalla a spalla con sconosciuti che in qualche modo, sentono le tue stesse emozioni. Sono lì per il tuo stesso motivo, non solo per l’evento di beneficenza, ma più in generale per una passione per le due ruote che è più grande di tutto. Una passione che non si ferma neanche a causa della pandemia.

E anche se si è soli o in piccoli gruppi, sapere che in quel momento in più di 600 città nel mondo, tanti altri motociclisti stanno facendo lo stesso.. è da brividi.

Se anche tu hai mai partecipato al Distinguished Gentleman’s Ride, scrivici nei commenti la tua esperienza

it_ITIT_IT